Il CNSU

Il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (CNSU) è un organo consultivo di rappresentanza degli studenti iscritti ai corsi attivati nelle università italiane, di laurea, di laurea specialistica e di specializzazione e di dottorato.

È composto da 28 studenti iscritti ai corsi di laurea e laurea magistrale, uno studente del dottorato di ricerca e uno specializzando. Le elezioni per la designazione dei componenti avvengono ogni tre anni (sono state indette nel 2019 nei giorni 14 e 15 maggio, presso ciascuna sede universitaria).

Esso formula pareri e proposte al Ministro dell’istruzione, università e ricerca: sui progetti di riordino del sistema universitario predisposti dal Ministro; sui decreti ministeriali, con i quali sono definiti i criteri generali per la disciplina degli ordinamenti didattici dei corsi di dei corsi di studio universitario, nonché, tra le altre, le modalità e gli strumenti per l’orientamento e per favorire la mobilità degli studenti; sui criteri per l’assegnazione e l’utilizzazione del fondo di finanziamento ordinario e della quota di riequilibrio delle università.

Può inoltre rivolgere quesiti al Ministro circa fatti o eventi di rilevanza nazionale riguardanti la didattica e la condizione studentesca. Il C.N.S.U. elegge nel proprio seno otto rappresentanti degli studenti nel Consiglio Universitario Nazionale (CUN), tre rappresentanti nell’ Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR) e tre nell’ Associazione Nazionale degli Organismi per il Diritto allo Studio Universitario (ANDISU).


Composizione del CNSU

Costituito da rappresentanti degli studenti su tutto il territorio nazionale, eletti per un mandato triennale.

Studenti percorsi di laurea

28 / 30 Studenti

Suddivisi in liste di rappresentanza, in modo omogeneo sulle 4 circoscrizioni geografiche.

 

Specializzandi e dottorandi

2 / 30 Studenti

Candidati nominalmente su tutto il territorio italiano.

 


La nostra presenza

Unilab Svoltastudenti

Alle circoscrizioni nord, ovvero in Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Marche e alla circoscrizione centro, ovvero in Lazio, Abruzzo, Toscana, Umbria.